ITANIMULLI: ecco perchè compare il sito della Nsa

Nonostante io sia un grande sostenitore di Adam Kadmon, ho il bisogno professionale di spiegare il verificarsi di questo fenomeno da lui spiegato riguardo ai risultati di ricerca offerti dai motori di ricerca relativamente alla parola ITANIMULLI

Intanto Itanimulli, è semplicemente Illuminati al contrario, ma per quanto riguarda il fatto che cercando il termine in qualsiasi motore di ricerca, esca il sito della Nsa ( The National Security Agency ), mi sento di dare una piccola quanto necessaria spiegazione per chi non sa come possa accadere.

Già tempo fa abbiamo assistito a un fenomeno identico legato alla chiave di ricerca “clicca qui”, che vedeva sempre primo il sito di adobe, che consente il download di flash, attualmente decaduto al terzo posto per la chiave in questione superato semplicemente da siti a dominio con chiave esatta ( EMD: EXACT MATCH DOMAIN )

Come è possibile che avvengano fenomeni simili?

Molto semplice

In pratica Google soprattutto, ma un po’ tutti i motori di ricerca, hanno degli algoritmi basati su diversi fattori di ranking. Google ad esempio ne contiene almeno 200 diversi.

Uno di questi fattori è l’anchor text link, che consente a “chiunque” di collegare a un testo fisso un link di destinazione. Questo link di destinazione, acquisisce semanticamente per il motore di ricerca un valore assegnato dal testo che è contenuto nel link di provenienza.

Questa tecnica, basata sulla conoscenza dell’algoritmo, si usa anche in tutti gli altri settori per tentare di manipolare le SERP ( SEARCH ENGINE RESULTS PAGES ), ovvero le pagine dei risultati dei motori di ricerca, in modo da accaparrarsi le prime posizioni in importanti settori di business e merceologici, nonchè ludici, come in questo caso.

Anni fa, anche il Vaticano fu vittima di un attacco SEO ( SEARCH ENGINE OPTIMIZER ) in questo senso, tanto che cercando la parola pedofilia, usciva al primo posto il sito del vaticano.

Tali fenomeni, in chiavi poco competitive come questa, possono verificarsi anche nel momento in cui io sto scrivendo questo articolo, e spesso il risultato è pressochè immediato.

E’ ovvio che lo stesso risultato è impensabile da raggiungere per chiavi che invece competitive lo sono eccome, come ad esempio i nomi di persona, i nomi di importanti brand, o anche chiavi commerciali come “Hotel New York”.

Aggiungo che nel caso specifico, la cosa è stata comunque agevolata da un redirect 301 secco da itanimulli.com, come evidenziato dal tool majesticseo nell’immagine  a seguire:

Majestic seo report itanimulli.com redirect

Detto questo, mi scuso con Adam per l’intrusione e mi rendo disponibile a qualsiasi ulteriore spiegazione in tal senso.

La mia purtroppo non è una fiaba, ma la morale c’è anche qui. Un abbraccio ad Adam.

Tags:

Emanuele Tolomei

Ho iniziato a fare SEO nel 2005, quando Google si affermava anche in Italia come motore di ricerca più utilizzato. Da allora ho sempre migliorato le mie conoscenze, fino ad arrivare a creare un contenitore, espertoseo.com, che ad oggi ha ricevuto moltissimi riconoscimenti ed è partner di Google in diverse iniziative. Personalmente ho anche imparato ad insegnare uno dei mestieri più affascinanti del nostro tempo: quello del SEO. Insieme a chi ha deciso di diventare nostro cliente, ho SEMPRE raggiunto ogni obbiettivo prefissato, anche il più difficile. Il futuro? Google Puoi contattarmi al 320 676 28 20 oppure scrivendo a webmaster@espertoseo.it