SEO

Un micro test per testare l’efficacia del nofollow

Google ignora totalmente i link con nofollow o attribuisce ad essi una piccola percentuale di rank? In molti continuano a proporre teorie fantascientifiche sul potenziale algoritmico dei link nofollow, per questo ho fatto un piccolo esperimento per valutarne un’aspetto tecnico.

Tutti noi sappiamo che una grande quantità di backlink con anchor text X verso una pagina, la faranno probabilmente posizionare per quella determinata parola chiave, anche se il titolo e il contenuto non contengono minimamente quella keyword.

Il caso più celebre è la SERP di “Clicca qui”.

All’11° posto per la keyword “clicca qui“, per esempio, troviamo il sito rai.tv con una sottopagina:

Rai in SERP

Ma questo risultato non contiene minimamente le parole Clicca oppure Qui.

Questa pagina si è posizionata perché, se analiziamo i backlink FOLLOW, riceve una grande quantità di link in entrata con quella keyword:

Clicca qui backlink follow

Se i link sono follow e sono numerosi, quindi, è possibile posizionarsi per una keyword che non è presente nell’intero codice HTML della pagina.

Ma se i link fossero tutti nofollow? Se fossero considerati anche minimamente, dovremmo riuscire a posizionarci per una keyword anche se non è presente nel contenuto, giusto?

Voi direte, “clicca qui” è una SERP troppo competitiva per fare questo tipo di test: e allora mi sono inventato una keyword inesistente per avere delle SERP tutte mie!

PROCEDIMENTO DEL TEST:

Valanga di link solo nofollow verso una singola pagina di prova (questa, messa su un nostro sito di test) tutti con lo stesso anchor text: primosfillo gerraliconista

Se cerchiamo su google questa keyphrase, qualche directory si è addirittura indicizzata (io ne vedo una quarantina, ma a memoria i link reali saranno 80-90 tutti uguali)

 SERP del test nofollow

La pagina del TEST è indicizzata ormai da settimane:

TEST indicizzato

Ma a quanto pare, non esce minimamente in SERP per la keyword “primosfillo gerraliconista” anche se riceve una vagonata di backlink (nofollow) in entrata.

E giusto per stare tranquilli, mettiamo a paragone un site di cosa accade con il sito rai.tv per “clicca qui” e cosa accade con il nostro dominio:

Site RAI

 

Site italian

 

Un altro punto a favore di chi, come me, crede che il nofollow sia 100% ignorato!

  • Alessandro

    Ciao Danilo,

    secondo hai ragione solo per metà dicendo che “il nofollow sia 100% ignorato”.

    Nel senso che, anche secondo me, viene ignorato da Google per determinare i ranking.

    Ma io credo che non venga ignorato dal pinguino, nel senso che un profilo di link naturale deve avere anche link nofollow.

    • http://www.espertoseo.it/utenti/danilo/ Danilo Petrozzi

      Ovviamente quando dico che il nofollow è ignorato al 100% intendo che, secondo me, Google in nessun modo segue algoritmicamente la destinazione del link e passa del rank.

      Sul fatto della percentuale follow/nofollow per la naturalità infatti la penso come te!

  • http://seospecialist.it/ Pasquale Gangemi

    In compenso adesso questa pagina è al primo posto per la keyword “primosfillo gerraliconista” :) Bravo Danilo bell’esperimento!

Log In

Create an account